Titolo

Scialpinismo al Monte Adamello 3.539m.

Testo top

Con gli sci sul ghiacciaio più vasto d'Italia per salire la cima del Monte Adamello (3.539m.)

e percorrere l'incredibile ed entusiasmante discesa di circa 2000 metri di dislivello del Pisgana.

Tre giorni di scialpinismo accompagnati da una Guida alpina, nel cuore del gruppo dell'Adamello, sul ghiacciaio più vasto d'Italia  e salire la cima del Monte Adamello (3.539m.). Il terzo giorno prevede l'incredibile e entusiasmante discesa di circa 2000 metri di dislivello del Pisgana, che ci condurrà dal passo Venezia fino a Ponte di Legno!!!

Quando: primavera 2019

Durata: tre giorni con pernottamento presso il Rifigio ai Caduti dell'Adamello 3.040 m.

Difficoltà: BSA

Programma:

1° giorno: da Ponte di Legno con gli impianti si raggiunge il Passo Presena 3.000m., da qui si scende fino in prossimità del  rifugio Mandrone 2.442m. ed iniziare  la salita che conduce al rifugio Ai Caduti dell’Adamello 3.040m., dove pernotteremo . Dislivello: 550m. in discesa, 600m. in salita. Tempo: 3,30 ore circa

2° giorno: salita al Monte Adamello 3.539m. attraversando l’incredibile  Pian di Neve. Rientro al rifugio Ai Caduti dell’Adamello per pernottare. Dislivello: 600 metri circa. Tempo A/R: 6 ore circa

3° giorno: tornati sul  Pian di Neve ci si dirige verso ovest per salire al Passo Venezia 3.226m.(possibile salire all’’omonima vetta). Ora non rimane che “tuffarsi” nell’entusiasmante discesa sul Ghiacciaio di Pisgana, che propone più di  2000 metri di dislivello ed uno sviluppo di oltre 10 km per arrivare fino a Ponte di Legno! Dislivello in salia: 300 metri circa. Tempo: 3/4 ore

nota durante il primo o il secondo giorno (in base alle condizioni del tempo, della neve e al nostro allenamento) saliremo  alla vicina  Punta Giovanni Paolo II – Cresta Croce 3.305m., caratterizzata  sia dalla famosa croce in granito, posta in memoria della visita in questi luoghi di Papa Giovanni Paolo II, che dalla presenza a poca distanza dal noto cannone 149/G, testimone del conflitto bellico del 1915/18. Oggi monumento nazionale.

Attrezzatura: completa da scialpinismo, compresa di Artva, piccozza, ramponi, longe e imbragatura (eventuale noleggio compreso nella quota di iscrizione). Abbigliamento caldo.

Gruppo: massimo 5 persone

Quota adesione: 230 euro (con un minimo di 4 persone)

La quota comprende: accompagnamento della Guida, assicurazione RC e noleggio di materiale mancante (Artva, piccozza, ramponi, longe e imbragatura)

La quota non comprende: viaggio, impianti di risalita (20 euro), mezza pensione in rifugio (considerare 50 euro al giorno) ed extra. Le spese della Guida verranno divise fra i partecipanti (escluso le spese risalita impianti)

Punto e ora di incontro: da concordare in base alla provenienza degli iscritti

*Il programma della proposta  può subire modifiche a discrezione della guida, in base alle condizioni niveo/meteorologiche del momento  e alla  sicurezza dei partecipanti

slideshow in homepage

  • Scialpinismo in Adamello
    Scialpinismo in Adamello
  • Scialpinismo in Adamello
    Scialpinismo in Adamello

Richiesta informazioni

In evidenza HP

Proposte di vie di più tiri, allo Zucco dell'Angelone (Lc), a Finale Ligure, Arco di Trento,ecc...

per festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un anniversario regala una giornata con la Guida...

26 - 27 gennaio e 23 - 24 febbraio 2019

Footer

La montagna in fantasia, di Roberto Pavesi

Tel: +39 349.3179128 - infantasia@tiscali.it

PI: 09185810968

footerbottom

La montagna in fantasia